In uno scenario della ristorazione sempre più complesso e ricco anche i clienti cercano esperienze personalizzate. Ecco 5 profili di clienti di ristoranti comuni e alcune idee su come accontentarli:

#1- Come accogliere e far tornare il cliente foodie al ristorante 

E’ un amante della buona tavola, attento alle mode gastronomiche e molto attivo sui social. E’ un tipo di cliente a cui piace sperimentare e informarsi. Potrebbe chiederti la provenienza degli ingredienti, le ricette e altre curiosità sul tuo menù perciò esige un po’ più di tempo e dedizione che se gli saranno concessi faranno tornare questo tipo di clienti al tuo ristorante. Se però rimane soddisfatto è ben felice di condividere la sua esperienza sia con il passaparola sia con i mezzi online.   

#2- Come accogliere e far tornare il cliente “eternamente insoddisfatto” al ristorante 

Non particolarmente interessato alla cucina o al tuo ristorante, è un cliente difficile perché vorrebbe che la sua esperienza riflettesse degli standard impossibili. Non lasciarti abbattere da questo livello di insoddisfazione costante e cerca semplicemente di rispondere alle sue necessità con educazione senza focalizzarti sulle critiche. Con questa tipologia di cliente paga la sintesi ed è meglio guidarlo nella scelta dei piatti. Se riuscirai a superare le sue aspettative e farlo sentire meglio che in altri ristoranti, l’avrai fidelizzato.

#3- Come accogliere e far tornare il cliente “protagonista” al ristorante 

Vuole stare al centro dell’attenzione perciò posizionalo in un tavolo più appartato o dove possa avere spazio. Con questo cliente è sempre importante trovare risposte che non lo offendano e mantenere il controllo della situazione. Ricorda che il protagonista del tuo ristorante ….  è il tuo ristorante.

#4- Come accogliere e far tornare il cliente “amico” al ristorante 

E’ un cliente che richiede un’attenzione molto personalizzata, gli piace chiacchierare, fare domande personali … Con lui la chiave vincente è capire che la sua soddisfazione non dipende solo dal cibo, ma da quanto riesce a sentirsi a casa. Unico neo: rischia di farti perdere molto tempo, perciò sii complice, ma trova anche un modo garbato di tagliare corto ove necessario. 

#5- Come accogliere e far tornare il cliente troppo lento e quello troppo veloce al ristorante 

Si tratta di due tipologie di clienti radicalmente opposte: ci sono i clienti eccessivamente lenti che amano prendersi tutto il tempo possibile per ordinare e quelli che invece vogliono subito trovare il piatto a tavola. Per conquistarli è necessario  dosare bene i tempi affinché il più lento non si senta messo sotto pressione e il più veloce non desideri andar  via. In ogni caso solo se si seguirà il ritmo adatto a ciascuno di loro torneranno. 

Infine vanno ricordate le 5 azioni che funzionano con ciascun tipo di cliente: 

  • Dare il benvenuto con un sorriso 
  • Mantenere un atteggiamento affabile e tenere sempre il contatto visivo
  • Rispondere con velocità, onestà e fermezza alle domande 
  • Mostrare interesse nelle sue necessità 
  • Congedare in modo sempre cortese la clientela

Accogliere i clienti è un’arte che richiede un’esperienza che sicuramente possiedi già.  Speriamo che questo articolo ti abbia aiutato a rafforzare le tue idee su come accogliere al meglio e dunque far tonare i clienti al ristorante a prescindere dalla tipologia a cui appartengono. Tutti i clienti sono importanti e lo sforzo che tu e il tuo team impiegherete nel seguirli avranno il risultato di farli tornare e diventare clienti abituali del tuo locale.