Parliamo di turismo enogastronomico quando la cucina locale diventa una delle principali motivazioni per visitare una destinazione. La cosa interessante è che è una tendenza che si sta ampliando, come integrarla dunque nel marketing del tuo ristorante?

I numeri

I Paesi più apprezzati

Francia

Il turismo gastronomico: un'opportunità per pubblicizzare il tuo ristorante ParísIl Paese con più stelle della ristorazione al mondo vanta una tradizione consolidata nell’ambito del turismo gastronomico ed è sempre più visitato per questa ragione. Tra le mete principali Parigi, ma anche Nizza, Tolosa e Lione che merita di essere menzionata con i suoi oltre mille ristoranti tra cui i famosi Bouchons. Da non dimenticare per questa città anche l’apporto dello chef Paul Bocuse,  “miglior chef del secolo”.

Spagna

Il turismo gastronomico: un'opportunità per pubblicizzare il tuo ristorante ToledoTerzo Paese più visitato al mondo, miscela sapientemente la tradizione gastronomica locale con la creatività. Il turismo gastronomico ha qui due pilastri importanti: la produzione vinicola e il cosiddetto “jamonturismo”, che come si intuisce dal nome è legato al celebre jamón ibérico. Senza dubbio, ciò che ha più aiutato il  brand Spagna negli ultimi anni è lo sviluppo di una cucina all’avanguardia e di progetti innovativi a livello globale guidati da Ferran Adriá. San sebastián, Barcellona, Burgos e Madrid sono già punti di riferimento, mentre Toledo è stata nominata capitale spagnola della gastronomia del 2016 con oltre 3 milioni di turisti all’anno. 

Italia

Il turismo gastronomico: un'opportunità per pubblicizzare il tuo ristorante RomaSecondo una recente analisi della Coldiretti basata sui dati Istat relativi all’incremento di presenze negli esercizi ricettivi nel 2015, un terzo del “budget” di turisti, italiani e non, in vacanza in Italia è stato speso per mangiare fuori e acquistare prodotti enogastronomici. Un risultato reso possibile dal primato in questo ambito del nostro Paese: l’Italia conta infatti 281 prodotti Dop e Igp, 405 vini Doc/Docg e oltre 6.600 fattorie dove acquistare direttamente dagli agricoltori, senza dimenticare le centinaia di città dell’olio, del vino, del pane, i percorsi gastronomici, le feste e le sagre di ogni tipo. 

Perú

Il turismo gastronomico: un'opportunità per pubblicizzare il tuo ristorante PerúPur non essendo comparabile ad altre mete “gastronomiche”, merita una menzione poiché sta puntando moltissimo su questo tipo di turismo. Dal 2013, Lima è stata eletta capitale gastronomica dell’America Latina guadagnandosi la reputazione di tappa imprescindibile per i viaggi a tema food in tale area geografica. Inoltre è stata scelta come sede per l’edizione 2016 del Forum mondiale del Turismo Gastronomico. Importante in questo contesto è stata l’attività dello chef Gastón Acurio.

Altre destinazioni amate dai food “travelers”? Londra, Bangkok, Hanoi, New York, Tokio. QuindiCome si puoi attrarre i turisti e potenziare il marketing del tuo ristorante?

Partecipando alle attività locali

“Le vacanze e i viaggi gravitano intorno ai cibi e ai sapori, non intorno ai ristoranti. Perché un locale rientri in un’esperienza gastronomica ricercata dai turisti è necessario fare qualcosa in più rispetto a preparare e servire il cibo“, spiega Bob Williams, docente di marketing ed esperto di turismo gastronomico. E’ necessario promuovere esperienze capaci di attrarre i turisti e ciò è possibile:

  • Attraverso la promozione o la partecipazione a eventi e attività come laboratori o degustazioni di piatti tipici.
  • Attraverso promozioni mirate e organizzare con altre attività del quartiere e con gli enti turistici della zona. 

Invitando i turisti sul web

Attraverso il social media marketing e i mezzi digitali è possibile fare storytelling, ovvero raccontare la storia che si nasconde dietro le persone, i quartieri, le tradizioni e naturalmente i ristoranti in quanto parte di questo contesto turistico. Ecco alcune idee da sviluppare: 

  • Raccontare sul sito web del ristorante storie sulla tradizione gastronomica locale e spiegare come il ristorante si inquadri in questo contesto. 
  • Cercare di apparire sui siti consultati dai turisti e sulle guide gastronomiche del Paese, creando ove possibile alleanze strategiche con questi canali. 
  • Mostrare alla propria community sui social i prodotti tipici presenti sulla carta del ristorante. 
  • Pubblicare sulla tua pagina Facebook contenuti che possano interessare i turisti per esempio storie dei piatti tipici e origini degli ingredienti locali, purché spieghino che la gastronomia della tua città è speciale e unica.
  • Condividere sui social, video che mostrano la partecipazione del tuo ristorante a eventi e manifestazioni gastronomiche.

Si tratta di fare in sintesi promozione globale di esperienze locali. L’obiettivo? Aumentare le vendite attraverso queste azioni di marketing, associando l’immagine del ristorante al brand della tua città. Il risultato? Turisti soddisfatti, tavoli pieni e una gastronomia mondiale più ricca, nulla di meglio!

Altri articoli che potrebbero interessarti

Suggerimenti

Pagina Facebook del ristorante: gli errori da evitare

Suggerimenti

7 trucchi di marketing per rispondere alle recensioni

TheFork Come usare lo Storytelling per fidelizzare la tua clientela

Suggerimenti

Come usare lo storytelling per la fidelizzazione dei clienti

Parliamone Condividi la tua esperienza e la tua opinione con noi, compilando questo modulo. Il tuo feedback ci interessa.

Fai come gli oltre 40 000 ristoranti già presenti su TheFork