Per potenziare il marketing del tuo ristorante con i social network è essenziale parlare di Twitter. Non sei attivo a livello social? Vuoi aprire un account del tuo ristorante? Continua a leggere allora! Twitter è il social network che sta crescendo di più nel campo della ristorazione. La facilità e la praticità tipiche di questo social incarna alla perfezione la spontaneità e la rapidità con cui i clienti scelgono il ristorante dove andare a mangiare. Un esempio? Nel Regno Unito, il 52% degli utenti di Twitter cercano e condividono informazioni e ispirazioni su cibo e ristoranti. A livello globale, ci sono oltre 300 milioni di utenti Twitter attivi e uno dei temi di cui parlano di più è proprio il food.  Ecco perché essere su twitter è importante. Ecco i consigli per iniziare.

#1- Nome dell’account

Scegliere un nome dell’account riconoscibile è il primo passo per essere trovati dai clienti. Deve essere di 15 caratteri, spesso l’ideale è  @nomedeltuoristorante. Se non è disponibile punta sulle parole chiave della strategia di marketing del tuo ristorante (tuaspecialità, tuo chef … ) e cerca di scegliere lo stesso nome per tutti i tuoi profili social.

#2- Immagini

Come per Facebook su twitter servono delle immagini distintive: il tuo logo come immagine del profilo e un’altra fotografia rappresentativa della tua attività. Puoi anche usare questo spazio promuovere i tuoi piatti, il tuo locale, il tuo personale e come vetrina per promuovere le tue offerte.  Attenzione però a dimensioni e qualità!

#3- Descrizione:  

Il testo in questo spazio è il tuo biglietto da visita più significativo per i potenziali clienti su twitter perciò vai subito al punto! Scegli una descrizione precisa della tua offerta e della tua personalità usando parole con accezione positiva che ispirano appetito. Gioca inoltre con le tue parole chiave aggiungendo un hashtag davanti per aumentare la tua visibilità online.

#4- Informazioni

Come per ogni social network, su Twitter si può anche pubblicare l’indirizzo del sito e quello del ristorante, che apparirà appena sotto la descrizione. Si può anche rendere nota data di iscrizione. Una volta creato l’account, inizia l’azione vera e propria: aumentare i follower, pubblicare i contenuti e sfruttare al meglio le opportunità offerte da twitter. Ecco qualche consiglio per cominciare.

#5- Sii breve

Su twitter puoi pubblicare contenuti di massimo 140 caratteri, ma ti consigliamo di non superare i 100, poiché i tweet più corti sono quelli che generano più interazioni, sono facili da leggere e riassumono al meglio quello che si vuole esprimere.

#6- Pubblica contenuti diversi

Ad esempio:

  • Menú del giorno
  • Sconti e promozioni
  • Tavoli e posti disponibili
  • Nuove pietanze
  • Eventi del tuo locale o a cui partecipi
  • Agenda di eventuali attività culturali
  • Documenti che riflettono il tuo successo (premi, certificati, riconoscimenti) e il tuo lato umano.
  • Ringraziamenti delle persone con cui interagisci
  • Retweet dei tuoi follower
  • Informazioni e curiosità sul settore della ristorazione  
  • Notizie sulla città in cui è ubicato il tuo ristorante
  • Notizie e curiosità sul cibo che servi
  • Informazioni e contenuti sulle ricette, sui trucchi di cucina e su personaggi rilevanti
  • Contenuti rilevanti pubblicati sui tuoi altri social

Quindi la ricetta perfetta per un tweet efficace è: testo corto, parole chiave del ristorante con hashtag (non più di 2 per tweet), link (accorciati) e immagini.  Se tweetti prima di pranzo o cena puoi invogliare chi sta pensando di andare a mangiare fuori.

Come per twitter, è possibile dare ulteriore slancio al tuo ristorante anche attraverso altri social network come facebook o instagram  E tu che strategia social utilizzi per il tuo ristorante? Raccontacela!  

Altri articoli che potrebbero interessarti

Suggerimenti

Pagina Facebook del ristorante: gli errori da evitare

Suggerimenti

7 trucchi di marketing per rispondere alle recensioni

TheFork Come usare lo Storytelling per fidelizzare la tua clientela

Suggerimenti

Come usare lo storytelling per la fidelizzazione dei clienti

Parliamone Condividi la tua esperienza e la tua opinione con noi, compilando questo modulo. Il tuo feedback ci interessa.

Fai come gli oltre 40 000 ristoranti già presenti su TheFork