Nella gestione del ristorante, è comune sentire il fatto che la grande percentuale dei locali non arriva ai 3 anni di vita. Fortunatamente la situazione sta cambiando, grazie alle nuove informazioni ed agli strumenti innovativi di cui possono disporre oggigiorno i ristoratori, consentendo loro di migliorare le loro attività giorno dopo giorno. 

Errare è umano, si sa, però perseverare sulle scelte di gestione del ristorante sbagliate lo è ancor di più, specialmente se non presti attenzione a degli aspetti cruciali. Occore stare attenti ad alcuni segnali durante lo sviluppo dell’attività, i quali possono essere la chiave per prevenire difficoltà e trovare le giuste soluzioni.

In un articolo che abbiamo pubbblicato recentemente, abbiamo discusso dei segnali di una gestione del ristorante di successo. In questo caso siamo un po’ più cauti: parleremo infatti dei 10 segnali che possono indicarti che la tua attività non va così bene come si crede. Leggi con attenzione e se trovi qualcuno di questi indizi nella gestione del tuo ristorante, mettiti subito all’opera:

TheFork 10 segnali di allarme nella gestione del ristoranteIl ristorante è vuoto durante le ore di punta

Avere dei tavoli vuoti in qualche momento della giornata è una cosa “normale” per qualsiasi ristorante. Ciò che può essere un brutto presagio, invece, è che il tuo ristorante sia vuoto durante le ore di punta o durante i pasti principali. Ancor di più se gli altri ristoranti della zona sono pieni. Se questo è il tuo caso, prova a rispondere a questa domanda: cosa trovano di più i clienti nella concorrenza che io non ho? Un’attenzione al cliente personalizzata? Piatti più healthy? Qualche ultima tendenza gastronomica?

Ricorda che con TheFork puoi implementare varie strategie per riempire la tua sala ogni qual volta tu ne abbia bisogno. Clicca qui e scopri come!

10 segnali di allarme nella gestione del ristoranteLe uscite sono più alte delle entrate

Se in un ristorante escono più soldi di quanti ne entrino, è chiaro che le finanze del tuo locale non stanno andando nella giusta direzione. Anche se il tuo è un ristorante molto conosciuto e alla moda, è importante non dimenticarsi della contabilità e dell’ottenere sempre numeri positivi. Per questo, è fondamentale tenere a mente quali sono i costi fissi, quelli variabili e quelli non variabili, in modo da stabilire per bene le priorità d’azione. Assicurati che i tuoi piatti siano profittevoli e non siano troppo costosi per te prima che per i tuoi clienti. Controlla il costo degli alimenti, dei fornitori, i salari dei tuoi dipendenti e fai tutti i cambi necessari.

10 segnali di allarme nella gestione del ristoranteL’inventario è impreciso e non ben organizzato

Uno stock disordinato può essere anch’esso un brutto segnale sulla gestione del ristorante, dal momento che indica una mancanza di controllo sull’aquisto e sull’uso dei prodotti e degli alimenti. L’unica certezza è que per conoscere il prezzo esatto dei tuoi piatti, è necessario aggiornare costantemente il tuo inventario ed aggiornare i prezzi di conseguenza. Questo può anche aiutare ad ottimizzare gli acquisti, a scegliere bene i prrodotti che vengono venduti di più e togliere dal menù i piatti che non vengono consumati. Questa scelta è molto utile anche per dare vita ad una politica di riduzione degli scarti alimentari.

10 segnali di allarme nella gestione del ristoranteC’è troppa rotazione del personale

Se vai molte volte allo stesso ristorante in un breve lasso di tempo… non ti sembra un po’ strano che i camerieri siano sempre diversi di volta in volta? E’ questa l’immagine che lasci ai tuoi clienti in caso di eccessiva rotazione del personale. Trattare questo problema deve essere una priorità, sia che i tuoi dipendenti se ne vadano autonomamente sia che vengano cacciati per inadempienza. Una figura che si occupi delle risorse umane può essere di grande aiuto.

10 segnali di allarme nella gestione del ristoranteIl personale non ha una disposizione positiva al lavoro

Un campanello d’allarme infallibile sulla salute di un ristorante è la disposizione del personale. Se i tuoi dipendenti arrivano tardi, lavorano con cattivo umore, non sono proattivi e non fanno il loro dovere con passione per la maggior parte del tempo, c’è qualcosa che non va. Prova a parlare con loro e chiedi cosa sta succedendo. Salari troppo bassi? Condizioni lavorative non soddisfacenti? Sovraccarico di lavoro? Problemi di organizzazione? Ricorda che puoi sempre assumere un buon manager, in grado di coordinare bene la tua squadra.

10 segnali di allarme nella gestione del ristoranteIl proprietario fa il lavoro dei camerieri

Sebbene il proprietario del ristorante è solitamente la persona più implicata nelle varie attività del locale, trovarlo sempre nelle vesti del cameriere o della cameriera non è un buon segnale. Può essere indice che l’attività non ha ricavi sufficienti per pagare il personale, o che non sta distribuendo bene la sua liquidità. Se questo è il tuo caso, rivedi con onestà le tue spese e prova a fare dei piccoli cambi. E’ meglio investire in un cameriere in più, piuttosto che in qualche lemento di decorazione molto costoso oppure in ingredienti più cari per impressionare il palato dei tuoi clienti.

Per delegare con efficienza le mansioni al tuo personale, puoi provare ad usare TheFork Manager, un gestionale software che consente di coordinare le diverse attività per risparmiare tempi e sforzi. Clicca qui per ottenerlo gratuitamente.

10 segnali di allarme nella gestione del ristoranteI clienti abituali smettono di venire

Per quale motivo un cliente abituale dovrebbe smettere di venire al mio locale? La ragione più semplice può sottostare in qualche mancanza nell’attenzione al cliente, nel fatto che possa sentirsi abbandonato sebbene sia un cliente abituale, oppure semplicemente non trattato in forma speciale. Può anche darsi a un aumento sproporzionato dei prezzi, ad una qualità degli alimenti peggiorata, oppure al fatto che il ristorante non stia più seguendo le tendenze del momento. I commensali abituali sono i nostri migliori alleati per sapere se qualcosa sta andando male, per cui ricorda di garantire sempre la personalizzazione per mantenere solida la fidelizzazione dei clienti.

10 segnali di allarme nella gestione del ristoranteEl restaurante recibe menos reservas

Si notas que cada vez hay menos reservas de tus mesas, puede ser una señal de alarma que deberás atender de inmediato. Más aún si tu negocio depende de esta forma de atraer comensales, por encontrarse en una zona con pocos clientes de paso, por ejemplo. Para recibir reservas no basta con publicar el restaurante en los canales digitales y esperar a que lleguen los clientes. Asegúrate de tener un perfil atractivo, informar siempre de todas tus ofertas y hacer promociones que te ayuden a captar clientes siempre. Lee aquí para saber cómo multiplicar tus reservas con ElTenedor.

10 segnali di allarme nella gestione del ristoranteAumentano i commenti negativi

Ricevere critiche online ogni tanto è assolutamente normale, non può essere sempre un buon giorno nella ristorazione, ma bisogna sempre prenderne atto se aumentano di continuo. Difatti, le recensioni negative sono una grande opportunità per capire cosa non sta funzionando o come migliorare. Rispondere alle critiche è importante anche per l’immagine del brand. Puoi scegliere di avere una politica di rispondere a tutte le recensioni in maniera assertiva, così come ti spieghiamo in questo articolo 7 trucchi di marketing per rispondere alle recensioni.

10 segnali di allarme nella gestione del ristoranteIl ristorante riduce gli orari

Ci sono ristoranti che da un momento all’altro scelgono di stare aperti solo per cena, oppure di chiudere un giorno o semplicemente ridurre gli orari di apertura. Questo può essere un segnale sul fatto che le uscite per il normale funzionamento dell’attività non sono coperti da altre entrate, per cui è necessario correre ai ripari per un po’ di tempo semplicemente per non chiudere il locale. In questi casi, è molto importante comunicare ai clienti questi cambi di orario, ed ovviamente iniziare ad elaborare strategie per uscire da questo circolo vizioso. Se questo è il tuo caso, clicca qui per leggere alcuni esempi di eventi da organizzare per sfruttare al massimo anche i giorni con scarsa affluenza.

E’ difficile mantenere un’attività nel settore della ristorazione? Certamente. Tuttavia, noi di TheFork crediamo si tratti di una sfida appassionante e che valga uno sforzo in più. Un cammino di apprendimento costante, fatto di errori e disastri, ma anche da gioie e ricompense. Non è forse un motivo di grande soddisfazione avere la tua sala piena di clienti felici? Siamo sicuri che sai di cosa stiamo parlando. Quindi, se ti riconosci anche solo in uno di questi 10 segnali, è ora di rimboccarsi le maniche e cambiare la situazione. Clicca qui se hai bisogno di una mano! Con TheFork saremo subito al tuo fianco per migliorare la situazione.

ci

Altri articoli che potrebbero interessarti

Suggerimenti

Lavoro stagionale: 7 consigli per trovare i dipendenti giusti

Suggerimenti

11 modi per risparmiare nella gestione del ristorante

Suggerimenti

Gestione del ristorante, 7 errori cruciali nell’attenzione al cliente

Parliamone Condividi la tua esperienza e la tua opinione con noi, compilando questo modulo. Il tuo feedback ci interessa.

Fai come gli oltre 40 000 ristoranti già presenti su TheFork